L’ultimo Imperatore di Roma

Giulio Cesare, Ottaviano Augusto, Marco Aurelio, Traiano…questi sono solo alcuni dei più grande uomini e condottieri che si ricordino e hanno tutti in comune l’essere stati la guida della più grande civiltà che ci sia mai stata nella storia dell’umanità: Roma!
Roma nella storia è stata portatrice di sviluppo e civiltà e certamente tutti noi almeno una volta ci siamo immedesimati in un grande cavaliere romano immaginandoci guidare un esercito di eroi in una guerra epica come solo nei primi secoli dopo Cristo ce ne potevano essere. Quell’antico impero è crollato ormai da oltre un millennio ma 38 anni fa qualcosa di miracoloso è accaduto.
Il 27 Settembre 1976 passerà alla storia come la data in cui l’ultimo e forse il più incredibile di tutti gli imperatori romani è venuto al mondo: Francesco Totti.
Più di 700 partite con la Roma e circa 300 gol; 58 presenze in nazionale; campione del mondo nel 2006; il più vecchio goleador della storia della Champions League; il più forte calciatore italiano degli ultimi venti anni; fedele ai suoi colori quando tutte le squadre del mondo lo volevano; l’ultima bandiera dello sport mondiale; marito di una donna dalla bellezza sconvolgente: gnammy Ilary!
Non basterebbero comunque 1000 pagine per descrivere chi è e cosa rappresenta questo uomo per chiunque è appassionato della vita e dello sport, e in special modo per i romani: certamente nulla di meno della reincarnazione una divinità antica.
Quando tutti hanno iniziato a pensare che fosse sul viale del tramonto ha iniziato a dare il meglio di se stesso e ieri, durante il derby di Roma nel quale è diventato il calciatore ad aver segnato più gol, ancora una volta ha fatto sognare milioni di spettatori: il suo genio con quell’esultanza cosi semplice e allo stesso tempo completamente nuova ha gasato mezzo mondo: anche il Mirror lo ha definito il calciatore più “cool” di ogni epoca!
E allora, anche da non tifosi della Roma, non si può far altro che ringraziarlo per essere quello che è e perchè ci fa vedere che è ancora impossibile con piccoli gesti ispirare e commuovere generazioni di persone.

Annunci