Negare l’evidenza

A quanti ragazzi sarà capitato di prendere un brutto voto a scuola e, tornati a casa dalla mamma, negare anche solo di essere stati interrogati?!
A quanti ragazzi sarà capitato di fare una scemenza e nasconderla ai genitori fino a diventare indifendibili?!
A quanti genitori sarà capitato di negare con amici e parenti che i figli facevano fatica a scuola?!
A quanti adulti sarà capitato di fare un errore a lavoro e nasconderlo al capo il più a lungo possibile per non subire rimproveri?!
A quante donne sarà capitato di inventarsi che sono brave a cucinare e stirare solo per farsi belle davanti a un uomo?!
A quanti responsabili di aziende sarà capitato di dire che loro vogliono che le donne lavorino quanto gli uomini, ma poi incazzarsi se queste restano incinte?!
A quanti di noi, grandi e piccoli, quando si esce e si discute con gli amici capita di non dire ciò che in realtà si pensa per paura di essere esclusi dal gruppo?!
A quanti uomini nel mondo sarà capitato di dire che il calcio nella vita non era abbastanza per loro solo perché in realtà non erano poi cosi bravi?!
A quanti tifosi del Milan e dell’Inter oggi viene voglia di rinnegare la loro fede calcistica se qualcuno gli chiede che squadra tifano?!
A quanti bambini sarà capitato di dire che Charizard era il loro pokemon preferito solo perché non riuscivano a catturare MewTwo?!

Tutti noi nelle situazioni scritte sopra ci siamo comportati come dei giganti rispetto a quanto invece oggi il governo turco, negando il genocidio armeno del secolo scorso e attaccando il Papa per averlo semplicemente ricordato, sta urlando scleroticamente al vento.

I governi mondiali, quello italiano in primis, con il loro assordante silenzio dichiarano che la verità viene dopo la difesa dei propri personali interessi.

Il Papa, con le sue parole, mostra al mondo cosa voglia dire essere liberi e, per dirlo come lo ha detto lui, franchi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...