In bocca al lupo Presidente Mattarella

Un ringraziamento a chi lo ha preceduto e a chi lo ha eletto;
Un costante richiamo a tutti i partiti per favorire l’unità nazionale e aiutarlo ad essere “arbitro imparziale” del dibattito politico;
Giovani descritti come “energia che attende di esprimersi compiutamente”;
Uno straordinario richiamo sul valore dell’educazione attraverso un rilancio del diritto allo studio: “va garantito il diritto allo studio in una scuola moderna e in ambienti sicuri, garantire il diritto al futuro dei nostri ragazzi vuol dire garantire il diritto al lavoro”;
Una esaltazione del nostro patrimonio artistico e culturale;
Spinta ulteriore alla lotta contro mafia e corruzione, e alla necessità di trovare soluzione al problema dell’immigrazione;
Richiamo all’unità internazionale per fronteggiare la minaccia del terrorismo islamico e al valore dell’unione europea;
I marò, le donne, il mezzogiorno e gli stranieri descritti come un valore;
Un ringraziamento a Papa Francesco per le parole e le preghiere spese per lui;
E per concludere un…”Viva la Repubblica, viva l’Italia!”

Questi i tratti più interessanti toccati nei circa venti minuti di discorso del neo Presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella. Colpisce che in questo breve tempo sia riuscito nell’impresa di parlare di tutti i temi cari agli italiani oggi. Decisamente interessante il costante richiamo all’unità, sia nazionale per aiutare gli italiani ad uscire dalla crisi in cui siamo, sia internazionale come arma contro il terrorismo. Particolarmente significativo poi il ruolo dato ai giovani e al valore dell’educazione come punto centrale che garantisca la crescita e il futuro di un paese (da anni si parla di una riforma del diritto allo studio e del valore dei giovani ma nella pratica poco si è fatto in questa direzion: speriamo ci riesca!).
Essendo questo poi il discorso più significativo che un presidente della Repubblica in tutto il suo mandato può fare è bello che sia stato capace di tenere conto di tutte le realtà presenti nel nostro paese. Tutti si sono potuti sentire protagonisti perché tutti sono un valore, questo è sembrato voler far capire il presidente.
Riuscire nell’impresa di trasferire questa idea ai politici che oggi lo hanno ascoltato è l’impresa però più ardua per Mattarella. La speranza è che ci riesca e dunque non resta sinceramente che ringraziarlo per quando detto oggi augurandogli tutti un in bocca al lupo e un buon lavoro!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...