7 milioni sotto la pioggia

Io se piove e non ho nulla da fare mi rinchiudo in casa e non esco,
io se piove e devo uscire non prendo i mezzi perché ci mettono troppo,
io se piove prendo piuttosto la macchina e sto due ore in coda nel traffico,
io se piove ho una scusa per essere arrabbiato e dire a sera che sono stanco,
io se piove tutto farei tranne che mettermi in piazza a sentire uno che parla.
E invece nelle Filippine gli scorsi giorni, nonostante la grande pioggia (lì ci sono gli uragani per davvero), 7 milioni di persone (oh 7 milioni!!) sono andate alla messa finale del viaggio che Papa Francesco ha fatto in Asia.
Di questa visita, come molti articoli già riportano, si potrebbe dire che la cosa che ha colpito di più del Papa sia stata la sua capacità, nonostante l’età, di cambiare programma adattandosi alle condizioni e stare di fronte al dolore di chi si trovava davanti mettendo da parte i discorsi che aveva preparato perché, parole sue, “quel che aveva davanti era troppo più di quanto avesse immaginato”;
si potrebbe sottolineare come ha parlato della libertà, del valore del pianto, della famiglia, della corruzione e della lotta contro la povertà….ma in realtà la cosa che non mi levo dalla testa è che, in un luogo dove le persone hanno il terrore della pioggia perché li distrugge, sette milioni abbiano sfidato la loro più grande paura per andare alla messa del Papa (una volontaria ne è stata addirittura uccisa). Perché lo hanno fatto? Non ha senso apparentemente!
L’unica spiegazione sensata è che, consapevolmente o meno, sentivano che il Papa potesse essere risposta ai loro problemi, a quello di cui hanno bisogno.
Verrebbe da chiedersi poi se siano pazzi perché spesso pare che la chiesa sia fonte di problemi e che sia vecchia e dovrebbe farsi i cavoli suoi. Il fatto che però fossero in sette milioni toglie questo dubbio, è impossibile fossero tutti matti!
Evidentemente forse nelle Filippine le persone vivono sì vite molto più dure delle nostre ma hanno almeno un’ipotesi su cosa possa essere di conforto nelle loro giornate, e questa almeno a me pare proprio tanta roba…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...